Ideato da Elena

Balcone Magico

L’idea del podcast mi è venuta, dopo che Annalisa, la prima persona che si racconta, mi ha chiesto di ascoltare la voce, il racconto delle sessioni, perché la tranquillizzavano e la mettevano ancora di più in connessione con sé stessa.
Sono una Coach Spirituale, lavoro da anni nell’ambito del Coaching ed ho affinato uno studio personale sull’empatia e sull’ascolto delle persone che ricorrono alle sessioni di Coaching per migliorare aspetti della vita in diversi ambiti, da quello professionale ai rapporti di coppia o familiari.


Il podcast Balcone Magico
vuole offrire un respiro verso una visione
nuova e diversa

  • #12 Il Balcone Magico per la tua ricerca Interiore

    Annalisa cerca attraverso questo podcast di raggiungere più persone possibili insieme a me che sono la sua Coach spirituale, per dare l’opportunità anche a chi non ne è a conoscenza di cosa sia una malattia e cosa viene dopo. Per chi ascoltasse per la prima volta questo podcast può tranquillamente sentire anche le altre puntate…

    Ascolta Ora

  • #11 Dietro le quinte del Balcone Magico

    Cara Annalisa, non ci potevamo credere però siamo giunte alla fine di questa prima stagione del balcone magico in un batter d’occhio, quindi per riprendere un po’ il titolo di questa undicesima puntata, ma il dietro le quinte com’è stato? Quale idea ti eri fatta di questo podcast, perché si tratta sempre di Coaching spirituale,…

    Ascolta Ora

  • #10 Spiritualità come consapevolezza… in un percorso ad ostacoli

    Il Coaching spirituale vuole essere uno strumento per andare incontro a chi cerca questa via per trovare o ritrovare, per imparare anche a volersi più bene, perché non si finisce mai di amare e di amarsi di più. Con Annalisa sto affrontando un discorso molto ampio, che prende dentro tanti aspetti della quotidianità, Annalisa sta…

    Ascolta Ora

Su di Me

Ciao! Sono Elena.

Sono una Coach Spirituale, lavoro da anni nell’ambito del Coaching ed ho affinato uno studio personale sull’empatia e sull’ascolto delle persone che ricorrono alle sessioni di coaching per migliorare aspetti della vita in diversi ambiti, da quello professionale ai rapporti di coppia o familiari.
Le sessioni individuali proposte offrono strumenti personalizzati per trovare, ognuno con i propri tempi e il proprio vissuto, sblocchi e riequilibri personali. Perché tutti siamo unici e diversi, tutti possiamo uscire dalla nostra comfort zone, quando questa non fa più al caso nostro.

Scopri di più

Testimonianze

Cosa dicono le persone che hanno intrapreso un percorso con me

Accettare un accompagnamento spirituale é come scoprire che, alla tua vecchia bici che spingi faticosamente per andare avanti nella vita non ci puoi mettere solo un motore potentissimo… ma ali. 

Quando ho cominciato il coaching spirituale io pensavo fosse tutta magia. Magia d’amore, ma magia comunque.
Poi piano piano ho capito che la magia non era del tutto dove me l’aspettavo, ma che mi coglieva negli spigoli e nelle fissure, quelle che non sapevo di avere, che nessuno, prima, mi aveva detto di guardare. In un silenzio. Una luce. Un gesto gratuito.
Io che mi aspettavo una soluzione radicale a tutti i miei problemi (soluzione che io stessa ero incapace di smorzare),l. Ecco che il coaching spirituale mi ha proposto di tuffarmi dentro me stessa per scoprire zone a me sconosciute dove mi maltrattavo, mi giudicavo, mi dimenticavo di me stessa.
Non è stato facile. Imparare, passo a passo, a volersi bene.
Elena sa dosare queste cose, tra amore e concretezza, in una stessa sessione puó chiederti se il formaggio è davvero fondamentale per la mia vita e subito dopo guardandoti negli occhi: « ma tu, quanto ti senti felice adesso? ».
E poi non te ne accorgi subito, ma le cose belle accadono di piú, i dossier polverosi si sbloccano, incontri gente nuova e non ritrovi piú le inquietudini di prima (e ció Ti provoca sollievo, ma anche un’ambigua nostalgia). Accettare il coaching spirituale significa tuffarsi in un cambiamento profondo, ma dolce e potente, puntare sull’ipotesi folle e struggente che si puó Amare ed essere Amati, senza giudizi o falsità.

Ho conosciuto Elena diversi anni fa non credo sia stato un caso il nostro incontro. Ho sentito dal primo istante che potevo fidarmi di lei, la sua voce era per me un sentirmi a casa, avvolta in un abbraccio. Grazie a lei ho ritrovato la mia luce e i miei colori, proprio come il suo balcone magico curato in ogni dettaglio con il suo grande amore. Mi ha insegnato ad ascoltare il cuore, a leggere messaggi non scritti, racchiusi nella mia anima, ad amare le meravigliose creature, che sono al fianco di ognuno di noi. Per me era molto difficile chiedere aiuto, ero convinta di bastare a me stessa, ma la vita ti mette continuamente alla prova ed a volte accade che le nostre forze ci lasciano e veniamo travolti da un turbinio di paure, che ci pietrificano ed è proprio in quel momento che abbiamo la possibilità di scegliere e lasciare, che qualcuno venga in nostro soccorso, dobbiamo riconoscere con umiltà di averne bisogno. Ed ecco, come per magia, Elena, una guida, una Coach spirituale, un’autentica guerriera, che ha lottato al mio fianco contro il buio, che voleva inghiottirmi. Ed ancora oggi, “magicamente” fa capolino nella mia vita, tutte le volte che il mio pensiero vola sino a lei. Grazie Elena e come dico sempre, il mondo è un posto meraviglioso, se ci sei tu.

Ho incontrato molti terapeuti nel mio ventennale percorso di crescita, ma la vera svolta l’ho avuta quando ho incontrato Elena Boscos. Il percorso di Coaching spirituale che si fa con Elena è un percorso che posso definire “libero”. Mi sono sentita sin da subito libera di essere me stessa e nello stesso tempo mi ha aperto nuove finestre per guardare dentro di me, strade che erano già presenti, ma che ancora non vedevo. Nessuna imposizione, nessun “devi” nessuna formula magica, solo uno specchio per vedere l’essere meraviglioso che sei. Ringrazio Elena per essere entrata nella mia vita e il Coaching spirituale perché questa nuova dimensione di vita mi rende felice e serena. 

Quando incontro qualcuno bisognoso di aiuto, io gli parlo di Elena Boscos.
Quando tocco con mano il dolore, la paura la disperazione, io invito a contattare Elena Boscos.
Quando penso ad una donna capace di farmi ridere con la sua grande intelligenza e piangere con il suo grande cuore, io penso ad Elena Boscos.
Elena mi ha insegnato a vivere nel modo più difficile che si possa immaginare: “credendo in me stessa”.
Mi ha portato sulla strada più semplice del mondo quella di “costringermi” a volermi bene non cedendo alle false lusinghe della disperazione e così il sole torna sempre. Grazie è una parola troppo piccina per esprimere quello che sento. 

Ho conosciuto per caso la Coach spirituale dott.ssa Elena Boscos e mi sono affidata subito a lei con fiducia. Mi sento di ringraziarla di cuore per la sua professionalità, la presenza, la dolcezza ed il costante supporto morale; sempre disponibile. Mi ha seguito con pazienza, ascoltando, trasformando le difficoltà in opportunità. L’aiuto che ho ricevuto da lei è inestimabile, mi ha dato la forza di reagire ed avere una visione diversa dei problemi quotidiani. Dio mi ha mandato un ‘Angelo’. Le sarò riconoscente sempre .

Sono Manuela, ci tengo tantissimo a raccontare il perché della mia scelta del balcone magico e quindi di una persona come Elena Boscos e del percorso di Coaching spirituale che ho intrapreso con lei.
La scelta parte da un sentimento, cioè da un sentire, sentire l’esigenza di tirare fuori qualcosa che avevo dentro che mi faceva soffrire, che aveva bisogno di prendere forma, che era una grande materia informe e che aveva a  che fare con me, con la mia essenza, con la mia identità, che era bloccata anche come dire un po’ repressa  da un’esistenza difficile e anche dalla volontà degli altri ed io, grazie a questo percorso, a questo confronto continuo con il balcone magico e con Elena, mi sono ritrovata, ho scoperto chi sono, quindi mi sento di dire che ho raggiunto anche la felicità.
Perché quando tu scopri chi sei, vivi meglio con te stessa e con gli altri e dai molta meno importanza a tutte quelle cose che ti fanno male.
Significa liberarsi e raggiungere davvero anche una forma di allegria, leggerezza, di presenza nella vita ma con uno sguardo libero, con uno sguardo limpido.  Mi sento di dire che ho visto la luce, ma la luce dentro di me, non è una cosa evanescente, ma proprio la possibilità di vivere la vita al meglio, con tutte le sue difficoltà. Quindi questo confronto costante, ma molto delicato, molto discreto, ma incisivo allo stesso tempo è come un dialogo con se stessi, quindi il balcone è un po’ un luogo dove tu ti ritrovi e ti racconti delle cose e poi riesci a vederle  anche meglio, perché hai la guida di Elena che ti insegna a guardarle, ti insegna a dargli la giusta lettura. Dunque io sono molto molto contenta anche di me e sono sempre grata ad Elena e al fatto che nella vita io l’abbia incontrata e che ci sia un posto cosi, che ci siano persone così che ci sia un luogo dove potersi ritrovare e poi dare anche un senso alla propria vita, secondo me, perché se sai chi sei, poi vivi meglio tutto. Quindi grazie, mi sento soltanto di dire grazie e spero che altre persone facciano questo percorso perché poi si vive meglio, si vive bene, si vive liberi e poi se ci si incontra ci si riconosce e diventa facile comunicare e si dà molto agli altri, si cresce in maniera positiva, sapendo dare prima a te stesso e quindi, poi agli altri, in maniera davvero libera e sincera.